Chi Siamo

L’AVIS è un’Organizzazione Non lucrativa di Utilità Sociale (O.N.L.U.S.) costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.
E’ un’associazione apartitica, aconfessionale, senza discriminazione di razza, sesso, religione, lingua, nazionalità, ideologia politica, esclude qualsiasi fine di lucro e persegue finalità di solidarietà umana.

Venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, lottare per eliminare la compravendita del sangue, donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione: sono questi gli scopi fondamentali dell’AVIS.

All’Associazione possono aderire sia coloro che donano sangue, sia coloro che, pur non potendo fare la donazione, per motivi di inidoneità, collaborano però gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Costituita nel 1927, l’AVIS conta oggi circa un milione di Soci Donatori effettivi strutturati in sedi Regionali, Provinciali e oltre 2.800 Avis locali.

L’AVIS DI SAN FERDINANDO DI PUGLIA

L’Avis di San Ferdinando è stata costituita il 5 dicembre del 1995 da un gruppo di 20 Soci fondatori e ha cominciato ad operare con solo 5 Donatori effettivi.

L’Avis di San Ferdinando è dotata di autonomia giuridica e patrimoniale ed opera nel pieno rispetto di un proprio Statuto (leggilo in pdf) e di un Regolamento. Sono organi di governo l’Assemblea Comunale dei Soci e il Consiglio Direttivo comunale. Il Collegio dei Revisori dei conti svolge l’attività di controllo sulla gestione amministrativa.

L’Avis di San Ferdinando si propone, innanzitutto, di tutelare il bisogno di salute dei cittadini favorendo il raggiungimento dell’autosufficienza di sangue. Fanno parte dell’Avis solo Donatori periodici che, donando il proprio sangue a intervalli regolari, sono costantemente sottoposti ad accurati controlli sul loro stato di salute. Nel pieno rispetto degli scopi statutari l’associazione svolge le seguenti attività:

• Raccolta sangue ed emocomponenti
• Visite periodiche di controllo per i Donatori
• Elettrocardiogramma annuale gratuito per i Donatori
• Attività divulgative sulla donazione volontaria
• Diffusione della cultura della prevenzione
• Pubblici incontri su tematiche sanitarie di interesse generale
• Promozione del volontariato in collaborazione con tutte le Scuole cittadine
• Promozione dell’attività sportiva a livello dilettantistico
• Organizzazione di manifestazioni in ambito sportivo, culturale e sociale.

Essendo in possesso dei requisiti previsti, l’Avis di San Ferdinando di Puglia in data 23.09.2008 è stata iscritta al n. 956 del Registro generale delle organizzazioni di volontariato della Regione Puglia, ai sensi della Legge Regionale 16.03.1994 n. 11.


I PUNTI DI FORZA

L’Avis di San Ferdinando è una collaudata organizzazione non profit  nel settore socio-sanitario che, dal 1995, fornisce gratuitamente e con efficienza un fondamentale servizio alla popolazione: l’autosufficienza di sangue ed emocomponenti.

Da diversi anni viene abbondantemente superato il parametro dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: 40 donazioni annue per 1000 abitanti, che corrisponde a circa 550 donazioni/anno in rapporto alla popolazione di San Ferdinando.

Può contare su ottimi rapporti di collaborazione instaurati con le ASL e con i Centri Trasfusionali del territorio con i quali organizza gli appuntamenti con la donazione presso la propria sede, presso gli Istituti Scolastici della città, anche avvalendosi di moderne Autoemoteche fatte giungere appositamente a San Ferdinando.

L’Avis di San Ferdinando organizza periodiche Campagne di sensibilizzazione alla donazione del Sangue in collaborazione con tutte le scuole cittadine avvicinando, anno dopo anno, centinaia di nuovi donatori al Volontariato locale.

In occasione della XLV Fiera Nazionale del Carciofo Mediterraneo viene assegnato all’Avis di San Ferdinando il prestigioso “Premio Nazionale Carciofo d’Oro” con la seguente gratificante motivazione: “Nella ricorrenza del decennale della sua costituzione per l’incessante e generosa attività svolta a promuovere la raccolta del sangue a favore di persone bisognose di fraterna solidarietà”.

Innumerevoli sono gli articoli dedicati all’attività dell’Associazione pubblicati su quotidiani e periodici a carattere locale, regionale e, qualche volta, anche nazionale.

L’Avis di San Ferdinando diviene oggetto di una Tesi di Laurea, un fatto a dir poco unico per un’associazione di volontariato. L’autore è un giovane di Sant’Agata di Puglia che si laurea, con il massimo dei voti, in Economia e Commercio presso l’Università di Foggia, nell’Anno Accademico 2002/2003, discutendo una tesi dal titolo “Contabilità e bilancio degli Enti non profit”. Per l’impostazione analitica e trasparente, la gestione amministrativa dell’Associazione viene portata ad esempio nel variegato mondo delle O.N.L.U.S.

Nel 2005 viene costituita la “Polisportiva Avis San Ferdinando” provvedendo a dotarla di statuto e affiliazione alla C.S.A.In. (Ente nazionale riconosciuto dal CONI). La principale attività praticata è il ciclismo a livello dilettantistico attraverso la partecipazione a campionati provinciali, regionali e nazionali. La società conta oggi numerosi atleti, tutti regolarmente assicurati, che partecipano sistematicamente alle diverse  manifestazioni organizzate nel settore, prima fra tutte la CICLAVIS, la manifestazione ciclistica di sensibilizzazione alla donazione del sangue, promossa nel 2001 dall’Avis di San Ferdinando, diventata ormai un appuntamento annuale fisso con lo sport e la solidarietà nell’intero territorio della Valle dell’Ofanto.

Tra le proprie fila l’Avis di San Ferdinando può contare sulla presenza di un Cavaliere della Repubblica. Il 2 giugno 2012, infatti, Giuseppe Balducci, storico presidente del sodalizio, viene insignito dal Presidente Napolitano dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana per l’impegno profuso in tanti anni di volontariato attivo alla guida dell’Associazione da lui costituita nel lontano 1995. Il prestigioso riconoscimento gli viene consegnato, nella Prefettura di  Barletta, dal prefetto Carlo Sessa in una solenne cerimonia alla presenza delle autorità civili e militari della Provincia.

 I numeri

Sono circa 8.000 le donazioni di sangue effettuate complessivamente nel corso degli anni a favore degli ospedali di Bari, Barletta, Cerignola, Canosa, Foggia, San Giovanni Rotondo e Trani, con un picco di 735 donazioni raccolte nel 2009.
Sono centinaia e centinaia le situazioni di emergenza affrontate con tempestività a favore di ammalati in pericolo di vita.

Sono oltre 800 i Donatori che hanno effettuato almeno una donazione negli ultimi 2 anni.
Sono oltre 500 i Donatori  con almeno 2 donazioni negli ultimi 2 anni.
Sono circa 300 i Donatori Benemeriti premiati per i traguardi di solidarietà raggiunti.

Tra i propri Soci, l’Avis di San Ferdinando conta ben 7 medaglie d’oro (oltre 50 donazioni effettuate) e, addirittura 2 Benemerenze in Oro con Rubino (oltre 75 donazioni): un vero e proprio record per un’associazione così giovane.